Barrette energetiche fatte in casa

, ,
barrette energetiche fatte in casa
Print Friendly, PDF & Email

Creare barrette energetiche fatte in casa con ingredienti naturali è semplicissimo e veloce: mangiate a colazione ti assicuri un mix di carica e sazietà che dura per tutto il mattino, mangiate come merenda nel pomeriggio arriverai ad orario di cena senza accorgertene.

Queste barrette si conservano in un contenitore ermetico, meglio se in frigorifero, ma soprattutto, si possono congelare e durare due mesi.

Queste barrette energetiche fatte in casa sono perfette per colazione, per merenda spezzafame, adatte a tutti sia piccini che adulti, se ne prepari in grandi quantità sei certa di assicurarti la scorta di energie naturali.

RICETTA DEL CRUMBLE DI PERE E FICHI

PREPARAZIONE2O MINIUTI
COTTURA180° 25 min.
DOSIPER 2 PERSONE
DIFFICOLTA’FACILE

Ingredienti

  • avena in fiocchi : 100 gr
  • farina di avena : 100 gr
  • mandorle tritate : 100 gr
  • datteri snocciolati : 120 gr
  • burro di mandorle o crema di arachidi : 50 gr
  • olio di cocco : 50 gr
  • Vaniglia bourbon : qb
  • cannella : 1 cucchiaino
  • semi di girasole : 40 gr
  • uvetta : 80 gr
  • semi di zucca : 40 gr

Procedimento

  • Per realizzare 8-10 barrette energetiche, versate in una ciotola 100 grammi di avena, 100 grammi di farina di avena, 100 g di mandorle tritate, un cucchiaino di cannella e un pizzico di sale.
  • Mescolate bene, uniformando il tutto, e a parte, in un tritatutto, versate 120 g di datteri snocciolati, 50 g di burro di mandorle o di altra frutta secca, 50 g di olio di cocco e una puntina di vaniglia.
  • Mixate il tutto finché non raggiungerà una consistenza pastosa, e versatelo nella ciotola dei solidi, aggiungendo 40 g di semi di zucca, 80 g di uvetta e 40 g di semi di girasole.
  • Amalgamate bene e, una volta uniforme, versate il composto ottenuto in una teglia rettangolare, foderata di carta da forno.
  • Schiacciate bene verso il basso con il retro di un cucchiaio e mettetelo in in forno a 180 gradi, statico, per 20-25 minuti.
  • Una volta sfornate le vostre future barrette, quando l’impasto è ancora caldo, segnate delle righe con il coltello, aspettando poi che il tutto si raffreddi completamente e si compatti.
  • Dopodiché, estraetele dalla teglia.

Queste barrette si conservano in un contenitore ermetico, meglio se in frigorifero, ma soprattutto, si possono congelare e durare due mesi.

Ti suggerisco alcune varianti o aggiunte:

puoi utilizzare al posto dell’uvetta bacche di goji, o mirtilli l’importante è che siano essiccati al naturale, quindi non dolcificati, anche i datteri sceglili al naturali. Puoi utilizzare anche fiocchi di miglio o fiocchi di grano saraceno, al posto dell’avena, in caso di intolleranze al glutine o celiachia.

Per quanto riguarda la crema di arachidi, la trovi naturale al 100% nei negozi specializzati, oppure puoi autoprodurla in casa, con lo stesso procedimento che puoi vedere nella mia ricetta della crema di mandorle, che io ho proposto in una versione aromatizzata al cacao.

Note e curiosità

I datteri medjoul sono un prodotto puramente naturale dalle straordinarie proprietà: presentano una scarsa quantità di grassi, e hanno un indice glicemico bassissimo, che li rendono un ingrediente perfetto per chi deve stare attento al colesterolo.

Ti piace impastare? Puoi fare anche la scorta di impasti salati a basso contenuto di carboidrati, senza glutine, e proteici: pane, pizza, salatini, muffin, crackers…. tutto senza farina bianca, bello vero?  Tutte queste ricette  salate fanno parte del mio corso Batch Cooking  IMPASTI FIT LOW CARB .

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.